Firenze (lo sai)

1 Apr

Queneau nel cuore della notte, quando poco tempo prima stavo pensando a I fiori blu che non posso leggere perché è lontano dalla casa in cui vivo, e poi l’amico che abita ancora più lontano ne scrive un pezzo e aggiunge che se me lo avesse citato sarei andata in brodo di giuggiole.

Andare al corso di teatro e sentirsi dire dall’insegnante che “Agnese è una scrittrice”.

Mercoledì sono andata a Firenze. La porta del Paradiso del Battistero l’ha fatta Lorenzo Ghiberti. Fecero un concorso, e partecipò anche Brunelleschi, ma aveva fatto una formella troppo innovativa, e non vinse. La porta è miniata in bronzo dorato, Ghiberti era un orafo, non poteva che eccellere. Mi è sempre stata un po’ antipatica come storia. Alla fine Brunelleschi era l’incompreso.
Al museo dell’Opera del Duomo di Firenze è stata esposta la porta. E’ sotto una scatola di vetro e acciaio e aria controllata pressurizzata perché non si rovini. Dopo l’alluvionel del ’66 è stata restaurata, sdraiata su un tavolo per 25 anni prima di avere una collocazione, si era fessurata. Quando è stata trasportata nel museo, 6000 kg di portone e imbracature per tenerla in piedi, su carrelli, gru, una vetrata enorme in bicletta, il vetro in pezzo unico per migliori ermetismi, la porta è stata innalzata e sistemata. Stando in piedi, funzionando come una bandiera, nella posizione per la quale era stata disegnata, le fessure si sono richiuse e la porta è ora intatta. Perché è la sua naturale vocazione, ergersi sulle persone. Ho pianto ascoltandone la storia, probabilmente anche guardandola. Ghiberti ha fatto un lavoro bellissimo, meritava di vincere (le foto sui libri non le rendono giustizia).

In quel museo c’è anche una Pietà di Michelangelo. Non ho bisogno di argomentare perché bisogna vedere le opere di un artista che riconosco come valida argomentazione all’esistenza di una divinità, o comunque di un Bello superiore.
Morale della favola: andatelo a vedere, questo museo, ma aspettate Ottobre 2015 che inaugurano la parte nuova.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: