About

Sono un pigmento colorato che svolazza nella notte.
Qualcuna di variopinta che cerca di sfuggire ad un mondo che scolora.
Spesso mi arrabbio, poi mi dimentico – è così che abito meglio la realtà.
Ora vorrei essere seduta su un albero a leggere.

Forse un tempo riuscivamo ad essere più colorati, eh?
Su Splinder era tutto più facile.

L’uomo costruisce case perché è vivo, ma scrive libri perché si sa mortale (D. Pennac)

Anche i più forti hanno bisogno di esse abbracciati (Che Guevara)
Non sono caduto: era il pavimento che aveva bisogno di un abbraccio (Anonimo)

I lineamenti della nostalgia non sono mai imprecisi
Sono sempre volti noti, occhi accesi di sorrisi.

Tweet to me!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: